logo


LA VERSILIA

Viareggio




Visualizzazione ingrandita della mappa

La notorietà di Viareggio è strettamente legata al mare, sia per l’antica tradizione cantieristica, che, ad oggi, fa dell’alta qualità degli yachts ivi progettati e realizzati il proprio fiore all’occhiello, sia per la realtà vacanziera e balneare delle proprie coste. La città è infatti un rinomato centro balneare, con un’economia che si basa sul turismo e sul commercio, nonché sulla pesca e sulla floricoltura.

Il nucleo più antico, risalente al XII secolo, è oggi un efficiente porto turistico per circa 500 imbarcazioni. I primi stabilimenti fioriti nel XIX secolo vennero eletti come luogo di vacanza da personaggi di spicco e da allora le possibilità di accoglienza e i comfort proposti sono andati moltiplicandosi.

Di fronte ai propri stabilimenti balneari, la città offre una lunga e piacevole passeggiata pedonale, caratterizzata da pittoreschi esempi di Liberty viareggino firmato da autori del calibro di Galileo Chini, Alfredo Belluomini e Ugo Giusti. Il massimo sviluppo della vita balneare, agli inizi del 1900, trovò infatti un connubio perfetto con lo stile dell’art déco, di cui si conservano svariati esempi lungo il viale Margherita, inaugurato, per l’appunto, nel medesimo periodo. Si possono ammirare il Cinema Teatro Eden, il fabbricato dei Magazzini Duilio 48, le cupole variopinte del Gran Caffè Margherita e l’ingresso del Bagno Balena, tipico esempio di architettura balneare dell’epoca.
viareggio

Prove ulteriori di questo stile artistico si ritrovano anche nell’architettura degli alberghi storici, risalenti anch’essi agli inizi del ‘900, come il Grand Hotel Royal, il Grand Hotel Excelsior e il Principe di Piemonte, nonché in numerosi edifici residenziali, i villini, presenti lungo tutta la costa fino a Forte dei Marmi.

Per gli amanti delle fresche passeggiate estive, Viareggio offre anche una deliziosa pineta. Nascosti fra i numerosi e tipici pini marittimi, si trovano ristoranti e luoghi di ritrovo, mentre gli amanti della sana attività all’aria aperta possono concedersi un po’ di jogging, una passeggiata in bicicletta o una partita a bocce. Per i più piccoli poi la scelta è addirittura imbarazzante, con zone adibite al gioco e la possibilità di affittare mezzi a scelta fra biciclette, tricicli e “grilli” con cui divertirsi in piena libertà e senza il timore del traffico automobilistico. E tutto questo proprio a due passi dal mare!

L’unica frazione del comune, Torre del Lago Puccini, deve il proprio nome al grande compositore che qui visse e compose molte delle proprie opere.


Torre del Lago



Visualizzazione ingrandita della mappa

Il lago a cui il nome della località fa riferimento è il Massaciuccoli, una distesa d’acqua che si estende per oltre 10 Km, attrazione del Parco Regionale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli. Questo enorme polmone verde si estende per circa 24.000 ettari tra Viareggio e Livorno e la Tenuta di S. Rossore ne costituisce il nucleo centrale.

La tenuta è inoltre un’oasi Lipu e quindi un’area di puro piacere per gli amanti del birdwatching, che possono dedicarsi alla loro passione scoprendo tutte le specie che hanno trovato in questa zona un habitat ideale.

tdl

Le gite in battello organizzate quotidianamente ad orari fissi, offrono inoltre, non solo agli ornitologi dilettanti, ma anche a tutti i curiosi o ai desiderosi di un po’ di relax, una rilassante escursione e una visione del lago da una prospettiva diversa e più intima.

A bordo lago, appena decentrato dal centro cittadino di Torre del Lago, si trova la dimora di Giacomo Puccini in cui ogni cosa è stata lasciata intatta per volere degli eredi e nei cui corridoi si possono ammirare vari oggetti di vita quotidiana, opere autografe e soprattutto il pianoforte appartenuto al grande compositore.

Da non perdere

In estate, sul palco proprio a ridosso del lago, prende avvio la grande stagione operistica che vede la messa in scena non solo delle maggiori opere di Puccini, ma ospita anche svariati concerti.


Camaiore



Visualizzazione ingrandita della mappa

Camaiore è situato al centro di una valle e circondato dalle colline e dalle Apuane meridionali. In questa cittadina sono conservati vari gioielli artistici quali la celebre Collegiata in stile romanico (XIII secolo) e, fuori dal centro, la Badia benedettina di S. Pietro (VIII secolo) e la pieve dei Santi Giovanni Battista e Stefano (XII secolo). Sono inoltre ammirabili i resti delle mura trecentesche con la Porta Lombricese.

Camaiore è inoltre il punto di partenza per escursioni verso i paesi situati sulle colline limitrofe e la relativa facilità dei percorsi rende queste passeggiate nella natura momenti di assoluto relax, alla portata praticamente di tutti.

camaiore

Lido di Camaiore è l’unica frazione della cittadina ed è una tranquilla località balneare, la cui la vita notturna lungo il Viale a mare è però giovane e frizzante.

Da non perdere

In estate, nella via centrale di Camaiore, ha luogo la festa de Corpus Domini. La notte precedente la cittadina non dorme: squadre ben organizzate lavorano alacremente fino ala mattino per completare i caratteristici tappeti di segatura, splendidi e pittoreschi arazzi colorati realizzati mediante l’uso di segatura colorata e sagome di legno traforate, atte a delineare i disegni da completare. La bellezza di tale spettacolo notturno, a cui gli spettatori assistono meravigliati e partecipi, sfiorisce col far del mattino, quando la processione del Corpus Domini passa proprio su questi effimeri tappeti.


Pietrasanta



Visualizzazione ingrandita della mappa

Fondata nel 1255 dal podestà di Lucca Guiscardo da Pietrasanta, la cittadina conserva ancora alcune vestigia del proprio passato. Dell’antica cinta muraria rimane il breve tratto contiguo alla Rocca Longobarda, che domina la piazza e il centro in una sorta di abbraccio. Proprio all’ombra della Rocca, la piazza del Duomo è il vero fulcro della vita artistica e mondana: da ammirare la Chiesa Collegiata di S. Martino, ovvero il duomo stesso, l’oratorio di S. Giacinto, la Torre delle Ore e la Chiesa di S. Agostino, ormai sconsacrata e in cui vengono allestite mostre lungo tutto il corso dell’anno, prolungamento di quelle en plein air organizzate nella piazza limitrofa.

L’importanza del lato artistico è praticamente inscindibile dalla realtà pietrasantina, che vanta una tradizione di lavorazione del marmo piuttosto antica: numerosi sono gli atelier di scultura, presso i quali vengono spesso organizzati corsi e in cui artisti provenienti da ogni parte del mondo accorrono per apprendere i segreti e le tecniche da mani più esperte delle loro. Numerose sono, di conseguenza, anche le gallerie, mentre la presenza di uno storico liceo artistico disciplina e forma le nuove leve. Tutto questo fervore artistico, la presenza delle Alpi Apuane, da cui vengono estratti vari tipi di marmo - fra cui soprattutto il rinomato statuario - nonché la concentrazione e spesso la permanenza di personalità artistiche di indubbio rilievo, è valso alla cittadina l’appellativo di Piccola Atene.

pietrasanta

La dimensione vivibile e lontana dal traffico automobilistico, la presenza di luoghi di ritrovo e ristoranti che puntano sulla qualità, sulla genuinità e sulla continua ricerca, rendono la vita della cittadina particolarmente apprezzabile anche dal punto di vista più mondano. In estate Pietrasanta si veste di colori e occasioni di svago e di cultura, con incontri letterari, manifestazioni musicali e artistiche che coprono per intero tutta la stagione, creando un quadro stimolante e mai uguale.

Il lato balneare di Pietrasanta è costituito dalla Marina: con le tipiche spiagge ampie e sabbiose il relax dei grandi e il divertimento dei più piccoli è assicurato! Gli stabilimenti vantano una lunga tradizione di accoglienza e offrono soluzioni adatte a ogni esigenza. La presenza di ristoranti e bar proprio sulla spiaggia consente inoltre di scegliere fra pranzi ben curati o più rapide soluzioni culinarie, il tutto comodamente seduti in veranda e accarezzati da una fresca brezza marina.

La vita notturna è infine particolarmente stimolante grazie alla forte concentrazione di luoghi di ritrovo e discoteche per tutti i gusti: il Lungomare di Marina offre non solo ristoranti, ma anche numerosissimi locali alla moda dove potersi incontrare per una apericena, nonché discoteche per serate danzanti, nel perfetto stile mondano che ha reso la Versilia celebre fin dagli anni ’60.

Da non perdere

A Marina di Pietrasanta, collegata alla cittadina da un piacevolissimo viale alberato e dalla corrispondente pista ciclabile, si trova il parco della Versiliana, un polmone verde a ridosso del mare, reso famoso dal celebre poeta D’Annunzio che lo amava in modo particolare e che qui trovò ispirazione per la sua famosa poesia La pioggia nel pineto.

All’interno del parco è ammirabile la Villa in cui fu ospite il Vate, mentre la stagione concertistica e teatrale che prende avvio a giugno ospita artisti famosi e prime nazionali, concerti, balletti e opere teatrali, in un calendario fitto di eventi il cui pendant letterario è costituito dagli appuntamenti del Caffè della Versiliana, occasione di dibattito e incontro con ospiti famosi.


Forte dei Marmi



Visualizzazione ingrandita della mappa

Da sempre località vip del territorio versiliese, Forte dei Marmi vanta un centro pedonale che accoglie le boutiques dei più famosi stilisti italiani e internazionali.

Nonostante sia il comune più giovane della Versilia (istituito nel 1914), il Fortino di Leopoldo I, da cui la città prende il proprio nome, venne costruito nel 1782 e il suo porto, che oggi è prettamente turistico, in passato era il pontile storico utilizzato dalle barche che trasportavano il rinomato marmo delle Apuane.

La località è divenuta famosa a partire dagli anni ’30, quando la famiglia Agnelli la scelse come meta delle proprie vacanze estive: da allora le residenze di facoltosi industriali del Nord Italia si sono moltiplicate e la frequentazione è andata tutt’altro che scemando. La vita mondana è particolarmente vivace nella zona denominata Roma Imperiale, un intrico di piccole strade in cui si concentrano splendide ville immerse nel verde.

Sul Lungomare prosegue da Marina di Pietrasanta la sfilata di ristoranti e locali notturni sulla spiaggia, che attraggono celebrità da ogni parte d’Italia.

fdm

Gli stabilimenti balneari sono in linea con l’atmosfera vip della località e vengono preferiti dai personaggi famosi in cerca di tranquillità e riservatezza.

Da non perdere

Appuntamento improrogabile dell’estate fortemarmina è la fiera di S. Ermete, patrono della città, momento di ritrovo e divertimento allietato dagli spettacolari fuochi d’artificio lungo lo storico pontile e dalle bancarelle che occupano il centro storico.

A settembre Forte dei Marmi ospita inoltre il noto Premio della Satira, che dal 1973 premia scrittori, giornalisti, disegnatori e personaggi dello spettacolo.


Hotel BRASILIA

EFFEA sas di Andrea Monnanni & C. , Viale Lungomare Roma 333 Marina di Pietrasanta
P.IVA 00366180461